Calenda contro Renzi: “Fermati! Alleanza con Micciché? Ma come cavolo ti viene in mente?”

“Ma come cavolo ti viene in mente di legarti all’Arabia Saudita e allearti con Micciché. Non comprendi il rischio di distruggere anche la Legacy di una stagione di cambiamento?”. Carlo Calenda (leader di Azione, recentemente candidatosi a sindaco di Roma) non usa mezzi termini per commentare l’intesa politica in Sicilia tra Matteo Renzi e Gianfranco Micciché, sfociata per ora in un accordo tra Forza Italia e Sicilia Futura-IV in vista delle amministrative.

Sul proprio profilo Twitter, Calenda riporta la foto della rassegna stampa dell’intervista rilasciata oggi da Micciché al Corriere della Sera e critica frontalmente la strategia di Italia Viva e del suo leader Matteo Renzi paragonandole alle sue precedenti battaglie politiche: “Sei stato uno dei PDC più riformisti della storia di questo paese. Dalle Unioni civili a Industria 4.0 abbiamo fatto cose che nessun governo era riuscito a fare prima. Ti ho visto difendere la democrazia e diritti delle minoranze davanti a Putin in Russia. Prendendo più applausi di lui. Hai combattuto per una riforma sacrosanta della Costituzione”.

Poi l’affondo e Calenda aggiunge: “Dovremmo lavorare insieme e costruire un grande polo riformista. Ma come possiamo farlo credibilmente se continui così! Fermati un secondo a riflettere. Te lo chiedo pubblicamente dopo averlo fatto tante volte privatamente. Fermati”.

MALTEMPO, NOTTE DI TREGUA MA RESTA LA PAURA PER IL CICLONE

ALLERTA ARANCIONE IN SICILIA ORIENTALE PER LA GIORNATA DI OGGI

MALTEMPO, LA REGIONE DELIBERA LO STATO DI EMERGENZA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI