Camere di Commercio, dietrofront: sospese le recenti nomine decise dal Mise

Il Consiglio di giustizia amministrativa (Cga) ha sospeso le nomine dei commissari per le Camere di commercio di Catania e quella unica per Ragusa, Siracusa, Caltanissetta, Agrigento e Trapani, accogliendo un ricorso che, come effetto, produce la sospensione del decreto con cui il ministero per lo Sviluppo economico aveva indicato i commissari. Le nomine – è questa la tesi del Cga – sono state fatte prima che venissero istituite le due nuove Camere di Commercio.

Il deputato regionale del Pd Nello Di Pasquale commenta: “Si ritorna alla situazione precedente ed è momentaneamente bloccato l’obbrobrio della Camera di commercio unica per cinque province. Questa novità mette ora i territori e la politica nelle condizioni di poter ragionare meglio e più intelligentemente sul da farsi, avendo tra gli obiettivi l’istituzione della quinta Camera di commercio e mettendo da parte, almeno per ora, questa ipotesi aberrante della Camera unica per cinque province. Si riparta, dunque, dal quadro precedente e rimettendo al centro il confronto tra territori e istituzioni ad ogni livello, e mettendo in primo piano le necessità delle aziende e il tessuto produttivo di ogni provincia”.

COVID, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 12 MARZO 2022

PALERMO, ANELLO ANNUNCIA LA PROPRIA AUTOSOSPENSIONE DA COORDINATORE DELLA LEGA

PROPONE TANGENTE A UN FUNZIONARIO DELLA REGIONE, AI DOMICILIARI UNA MUSICISTA PALERMITANA

VITTORIA, INCENDIO IN UNA SEGHERIA PER IMBALLAGGI: INDAGANO I CARABINIERI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI