Andrea Camilleri

Camilleri, nuovo bollettino: “Condizioni stazionarie ma critiche: non è cosciente”

Rimangono critiche ma stabili le condizioni dello scrittore Andrea Camilleri ricoverato da ieri mattina all’ospedale Santo Spirito di Roma dopo un arresto cardiorespiratorio.

Lo si apprende da fonti sanitarie.

BOLLETTINO DELLE 12 – “Le condizioni sono stazionarie ma permangono critiche. La prognosi è riservata, il paziente non è cosciente”. Lo ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell’ospedale Santo Spirito, leggendo il bollettino medico sulle condizioni di Andrea Camilleri ricoverato ieri. “Il paziente è in assistenza con supporto respiratorio meccanico e farmacologico e sedazione farmacologica” ha aggiunto il medico. “Ovviamente non è cosciente”. Camilleri “ha avuto un brusco abbassamento pressorio che ha portato poi ad un arresto cardiocircolatorio”.

“Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche – ha aggiunto Ricci – I tempi di assistenza rianimatoria possono essere prolungati in questo tipo di patologia e il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali in continua rilevazione”. La prognosi rimane riservata. Il prossimo bollettino medico della ASL Roma 1 è previsto per le ore 17.

Il papà di Montalbano, 93 anni, si è sentito male ieri – lunedì 17 giugno – a casa sua e ora è attaccato a un macchinario per respirare.

Lo scrittore, tra l’altro, era reduce da una caduta una ventina di giorni fa circa in casa a seguito della quale aveva riportato una frattura al femore.

LE REAZIONI SUI SOCIAL – Sui social media, usando l’hashtag #camilleri, in molti hanno condiviso un messaggio di vicinanza a Camilleri, a cominciare da Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle, dove il 6 settembre 1925 è nato lo scrittore: “Caro Maestro, siamo tutti in apprensione per te e siamo vicini alla tua famiglia. Tu sei il nostro orgoglio, il simbolo di un paese che deve a te il rilancio in una platea mondiale e nella letteratura universale dei suoi difetti ma anche degli innumerevoli pregi”.

Messaggi di incoraggiamento anche da Fiorello: “Avanti maistru… fozza susemini!!!”, da Laura Boldrini: “Forza Andrea, siamo tutti con te!” e da Fiorella Mannoia che, al contempo, se l’è presa con gli hater: “Sentire delle nullità gioire per il ricovero di Camilleri, conferma l’inutilità delle loro misere vite. Forza Maestro, siamo con te”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI