Cammarata-San Giovanni Gemini, niente fusione: fallisce il referendum

Cammarata e San Giovanni Gemini (provincia di Agrigento) resteranno due comuni autonomi. E’ questo l’esito del referendum sulla fusione dei comuni svoltosi il 28 aprile e fallito per il mancato raggiungimento del quorum del 50%+1 degli aventi diritto, previsto dalla legge regionale n. 30 del 2000.

Le percentuali di affluenza sono state bassissime (complice anche la presenza tra gli aventi diritto di numerosi residenti all’estero o di emigrati in altri comuni): a San Giovanni Gemini, su 7.398 aventi diritto hanno votato in 1.976, pari al 26,71%. A Cammarata invece su 5.377 elettori, hanno votato in 1.226, appena il 22,8%.

Inutile di conseguenza la vittoria schiacciante del “Sì”, scelto dall’89,7% dei votanti mentre solo il 9,3% ha votato per il “No”, dopo una estenuante campagna elettorale e il lungo confronto tra favorevoli e contrari alla fusione dei due comuni, ormai da tempo fisicamente uniti ma che resteranno entità separate (oltre che per tradizioni e interessi) sul fronte amministrativo.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI