Campobello di Licata, percolato e sversamenti di liquame nella discarica: area sequestrata

Un’area di oltre 75 mila metri quadri comprendente la discarica Bifara-Favarotta (da anni chiusa per raggiunta saturazione) è stata sequestrata dai carabinieri nel comune di Campobello di Licata (Agrigento).

Il motivo del sequestro è il rilevamento di pozze di percolato con sversamenti di liquame maleodorante e di colore nerastro, oggetto di operazioni raccolta e campionamento per stabilirne l’esatta composizione. Si segnala anche il parziale cedimento di una vasca di raccolta di reflui.

Il liquame arriva fino al corso d’acqua “Urra” e anche nei terreni limitrofi (dove abitualmente pascolano animali) sono state rivenute pozze contenenti “percolato”, i cui rivoli bagnano anche i terreni a valle.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI