Cannata (FdI): “A Bruxelles per chiedere la centralità della questione insulare”

Rossana Cannata, deputata regionale di Fratelli d’Italia, la prossima settimana sarà a Bruxelles con la Commissione Ue per sottoporre, all’attenzione del parlamento europeo, due temi di estrema rilevanza per la Regione siciliana: la programmazione comunitaria dei fondi strutturali per il ciclo 2021/2027 e il riconoscimento della condizione di insularità della Sicilia con preciso riguardo al tema del caro-voli.

Un argomento, quest’ultimo, che è stato anche al centro della seduta odierna della Commissione regionale Unione europea, di cui la deputata della circoscrizione siracusana fa parte e a cui hanno partecipato gli assessori regionali dell’Economia e delle Infrastrutture e mobilità, Gaetano Armao e Marco Falcone. La Cannata chiede risposte certe per garantire un’uguaglianza sostanziale di tutti i cittadini italiani “perché la Sicilia, come la Sardegna, deve poter contare su una diminuzione delle tariffe sia aeree sia marittime e sui fondi necessari per ottenerle”.

Aggiunge Rossana Cannata: “È necessario che Commissione e istituzioni europee, nella prossima programmazione, assicurino il totale rispetto della risoluzione del Parlamento europeo del 2016 sulla condizione di insularità e del parere del Comitato delle Regioni del 2018 per garantire l’effettiva coesione. Se vogliamo un’Europa davvero inclusiva è necessario dare centralità alla questione insulare. E non solo a parole”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI