Canone unico patrimoniale a Palermo, gli assessori: “La delibera va rimodulata”

“La crisi che oggi vive la nostra società deve tradursi in atti che siano di vero sostegno per il mondo produttivo pur nel rispetto della nuova normativa”, lo affermano l’assessore ai Tributi Sergio Marino e il neo assessore alle Attività Produttive Cettina Martorana in merito all’applicazione del canone unico patrimoniale (CUP) di concessione del suolo pubblico e di autorizzazione ed esposizione pubblicitaria.

“Nel corso di un incontro tenutosi ieri sera alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, degli assessori e di tutti gli uffici competenti, si è proceduto ad un esame della delibera, all’esame del Consiglio Comunale”, si legge in una nota. “A seguito degli approfondimenti effettuati, è stato rilevato che la delibera come proposta non è coerente con il gettito conseguito e che, pertanto, risulta necessaria una sua rimodulazione per adeguarla ai valori forniti dall’Ufficio tributi”.

“E’ già stato predisposto, inoltre, apposito emendamento che, in applicazione della quantificazione fornita a seguito di odierno approfondimento, comporterà una significativa riduzione dei canoni senza peraltro alterare gli equilibri di bilancio”.

COVID, SICILIA IN AFFANNO: PENULTIMA PER VACCINI SOMMINISTRATI

NUOVA IMPENNATA DI CONTAGI A PALERMO E PROVINCIA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 26 APRILE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI