Carini, la porta del campo di calcio gli frana sulla testa: morto un 12enne

Tragedia a Carini, nel campetto di calcio del campo Sofia (in via Aldo Moro), dove un ragazzo di 12 anni (Gabriele Conigliaro) ha perso la vita dopo essere stato colpito alla testa da una delle porte del campo. Il grave trauma cranico si è rivelato fatale: i tentativi di soccorso sono stati vani.

La struttura (ora sequestrata) ha ceduto mentre il giovane giocava con un gruppetto di amici, ma è da accertare l’esatta dinamica dell’accaduto e il perché la porta di calcio abbia ceduto: le indagini sono affidate ai carabinieri, che hanno svolto i rilievi fino a tarda sera e hanno ascoltato i ragazzi presenti in campo al momento della tragedia.

Nel mirino degli investigatori ci sono gli ancoraggi della porta, che non sarebbero parsi saldi. I militari cercano anche di risalire anche alle responsabilità relative alla manutenzione, all’agibilità e alla custodia del campo.

“Non si può morire così – ha detto il fratello Daniele che giunto sul posto ha registrato una drammatica diretta Facebook in cui ha sfogato la propria disperazione – Mio fratello era andato al parco per giocare a pallone e adesso non c’è più…”.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’8 LUGLIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DELL’8 LUGLIO 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 7 LUGLIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI