Caro prezzi, D’Anca (Filca Cisl): “Servono incentivi e una proroga sui fondi del Pnrr”

Paolo D’Anca, segretario della Filca Cisl Sicilia teme l’aumento dei costi e appoggia le paure di Ance, proponendo la creazione di una norma per calmierare i prezzi.

“Condividiamo l’allarme sul caro prezzi lanciato da Ance e riteniamo necessario che si provveda al più presto all’individuazione di misure che prevedano incentivi per il settore dell’edilizia e tutte le categorie che stanno soffrendo dell’aumento veriginoso dei prezzi delle materie prime”.

“Il governo nazionale e le istituzioni regionali si facciano carico immediatamente di questa emergenza perché la cassa integrazione dei lavoratori non può essere certamente l’unico rimedio possibile ma piuttosto si provveda a prevedere una norma per calmierare i prezzi e per introdurre sgravi fiscali per le imprese”.

D’Anca ritiene anche che sia “fondamentale prevedere anche una proroga non solo per il Superbonus ma anche per l’utilizzo dei fondi del Pnrr perché c’è il rischio serio di non riuscire a progettare per tempo per la mancanza di progettisti e ingegneri, rischiando così di perdere ancora una volta un’occasione strategica per il rilancio e lo sviluppo economico e produttivo di questa isola, aumentando così sempre di più il divario tra Nord e Sud”, ha concluso.

AMMINISTRATIVE, SAMONÀ (LEGA): “SCOMA HA IL MIO SOSTEGNO COME SINDACO DELLA CITTÀ”

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI