Caro voli in Sicilia, Terrana a Conte: “Chiedo soluzioni concrete e immediate”

Il coordinatore Regionale dell’UDC Italia in Sicilia, l’onorevole Decio Terrana, ha inviato una lettera ufficiale al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per sottoporre il tema del “caro voli” in Sicilia e il disagio economico-sociale generato dal costo troppo elevato delle tariffe aeree.

Con la nota, si intende sollecitare tutte le istituzioni interessate affinchè, ognuna per le proprie competenze, possa attivarsi per attuare le opportune soluzioni che consentano l’abbassamento delle tariffe aeree: “Siamo pronti a scendere in piazza per sollecitare atti concreti e soluzioni immediate – comunica il Coordinatore Regionale dell’UDC – sono arrivati nei mesi scorsi i soliti proclami e nessuna soluzione; non possiamo più permetterci che i Cittadini Siciliani vengano così bistrattati e dimenticati dalle istituzioni e dal Governo su temi che richiedono urgenti risoluzioni”.

In un passaggio della nota Terrana sottolinea: “Il “Caro Voli” rappresenta un problema particolarmente avvertito da tutta la popolazione siciliana e da tutte le categorie che ne usufruiscono, indipendentemente dalle fasce di reddito di appartenenza. E questa ulteriore difficoltà, aggiunta alla già disastrosa condizione viaria nella nostra terra, sta completamente azzerando la continuità territoriale che dovrebbe essere garantita ad ogni cittadino italiano, isole comprese. Il “Caro Voli” costituisce, pertanto, un problema diventato ormai insostenibile, sia per i cittadini siciliani sia per il sistema economico locale”.

La nota è stata inviata anche al nuovo Ministro dell’Infrastruttura e dei Trasporti, Paola De Micheli, al Governatore della Regione Sicilia On. Nello Musumeci, all’Assessore Regionale Infrastrutture in Sicilia, On. Marco Falcone, ed al Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, il Magistrato Roberto Rustichelli.

Di seguito il testo della nota sottoscritta dall’onorevole Terrana in formato integrale:

Lettera UDC Caro Voli
Categorie
politica
Facebook

CORRELATI