Case popolari di Ribera, Musumeci scrive a Iacp: “Porre fine a questa vergogna”

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha scritto una nota indirizzata all’Istituto autonomo case popolari (IACP) di Agrigento, per chiedere procedure rapire in merito alle dieci palazzine di largo Martiri di via Fani a Ribera, sgomberate da oltre sei anni perché a rischio crollo.

Da allora sessanta famiglie sono costrette a vivere in abitazioni in affitto e in questi giorni è stato consegnato, dal Consorzio stabile progettisti e costruttori di Maletto, ai vertici dell’Istituto il progetto esecutivo per la demolizione e ricostruzione degli immobili, con le prescrizioni richieste dalla Conferenza dei servizi tenutasi al Genio civile di Agrigento nel novembre del 2017.

L’invito di Musumeci è ad accelerare le procedure “per porre fine a questa vergogna che dura ormai da troppo tempo. Ho incontrato una delegazione di cittadini interessati durante la mia visita a Ribera. E ho assicurato che avrei seguito di persona l’evolversi della paradossale situazione. Continuerò a farlo e non consentirò ulteriori perdite di tempo”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI