antonio scavone

Cassa integrazione in deroga, Scavone: “Primi decreti all’Inps”, 140 mila in attesa

Da domani saranno trasferiti all’Inps i primi decreti per la cassa integrazione in deroga, 1.400 entro venerdì prossimo. Dalla prossima settimana si procederà con un ritmo di 2.500 decreti al giorno.

Oggi sono stati ultimati i collegamenti tra la piattaforma della Regione siciliana e quella dell’Istituto di previdenza. Per i pagamenti, la Regione ha avuto dall’Inps rassicurazioni: dieci giorni, al massimo due settimane anziché 30 giorni. In Sicilia al momento la platea di percettori della Cig in deroga è di 140-145 mila unità, per un totale di 37 mila aziende.

“Abbiamo fatto un lavoro enorme – dice all’Ansa l’assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone -. Ritardi? Polemiche pretestuose, il pentagramma della politica ha le sue note, in questo caso la mistificazione e la strumentalizzazione. Abbiamo fatto un ottimo lavoro, abbiamo trovato subito 108 milioni e grazie all’interlocuzione col ministero siamo arrivati a 300 milioni. Si sta lavorando con una procedura semplificata rispetto al sistema Paese, c’è stato un confronto faticoso con oltre 50 sigle tra sindacati e associazioni. Abbiamo chiesto uno sforzo al personale, per tre giorni gli impiegati hanno risposto a oltre 800 mail. Siamo partiti, unica Regione in Italia, senza problemi, nemmeno di natura informatica”.

Nei centri per l’impiego 140 persone si occuperanno di istruire le pratiche e trasferirle all’Inps. “Ricordo che abbiamo firmato un accordo con l’Abi che consente di ottenere l’anticipazione dal sistema bancario avendo il decreto di pagamento”, conclude l’assessore Scavone.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI