"Progetti truffa" con i fondi europei: 22 persone denunciate dalla Guardia di Finanza

Catania, evasione fiscale da 700 mila euro contestata a una agenzia di viaggi “mascherata”

Ufficialmente era un’associazione culturale ma in realtà offriva servizi di tour operator “sconosciuta” al fisco: i militari del Comando provinciale della Guardia di finanza di Catania hanno contestato al titolare violazioni alla normativa fiscale per circa 700 mila euro.

L’attività di verifica, che ha riguardato gli anni dal 2015 al 2020, ha accertato che l’associazione solo apparentemente forniva servizi ai soci: in realtà organizzava viaggi (dall’acquisto del volo alla prenotazione degli alberghi, comprendendo anche i tradizionali “pacchetti viaggio”) per tutti gli interessati e, quindi, anche per coloro che non erano iscritti all’associazione o che solo formalmente erano soci ma non avevano mai pagato le quote sociali.

Per queste attività di organizzazione di viaggi l’associazione ha potuto garantire prezzi molto vantaggiosi perché ha potuto indebitamente sfruttare il regime fiscale di vantaggio previsto per le associazioni culturali. Ora però arriva la pesante contestazione.

PALERMO, SIGILLI ALLA PALESTRA VIRGIN

OASI TROINA, CONFESSA IL VIOLENTATORE DELLA RAGAZZA DISABILE

LA REGIONE ANNULLA IL CLICK DAY

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI