Catania, operatore ecologico evitava il servizio per fini personali: indagato

Indagato per peculato a Catania, dai poliziotti del Commissariato Borgo Ognina, un dipendente di una nota azienda addetta alla raccolta dei rifiuti urbani nel comune etneo.

L’uomo, invece di svolgere normale servizio nelle ore di lavoro, è stato trovato dagli agenti a sfruttare il tempo per fini personali: e cioè mentre faceva ingresso ad alta velocità a bordo del veicolo di servizio addetto alla raccolta differenziata, all’interno del parcheggio di una struttura sanitaria.

Avrebbe anche messo in pericolo l’incolumità dei passanti. Sul posto sono intervenuti gli agenti che hanno bloccato ed identificato il dipendente. L’uomo ha confessato ai poliziotti di essersi recato nella struttura per ritirare alcuni farmaci. La sua condotta è stata segnalata al datore di lavoro.

foto di repertorio

PALERMO, DUE RAGAZZE INVESTITE SULLE STRISCE PEDONALI: CACCIA AL PIRATA DELLA STRADA

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA, LA COCAINA ARRIVAVA ANCHE IN SICILIA: 14 ARRESTI

MANOVRA, LA COMMISSIONE BILANCIO APPROVA L’EMENDAMENTO “SALVA SICILIA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI