Catania, ruba un profilo Facebook e adesca minori: indagato un uomo di 39 anni

Da un apparente problema tecnico alla scoperta di una realtà inquietante. Un uomo di un uomo di 39 anni, esperto informatico residente a Napoli è stato individuato dalla Polizia Postale di Catania ed è ora indagato per adescamento, accesso abusivo a sistema informatico e sostituzione di persona. Per il soggetto è scattata la perquisizione domiciliare ed informatica.

A far scattare le indagini è stata la denuncia di una donna alla Polizia Postale: dapprima non riusciva più a entrare sul suo profilo Facebook, poi ha scoperto che era stato creato un  falso profilo con il nome di sua figlia (minorenne).

Secondo quanto emerso dalle indagini, il 39enne indagato avrebbe usato i due profili per adescare ragazzine di 12/13 anni (a cui venivano chieste foto e racconti intimi) e persino per contattare alcune amiche adulte della donna a cui era stato rubato il profilo, dialogando con loro di problematiche adolescenziali come scusa per ottenere altre immagini e informazioni intime. Anche un’amica della denunciante avrebbe subito il furto del proprio profilo social.

DROGA, OPERAZIONE IN SICILIA: 13 ORDINANZE CAUTELARI

SCILLA: “AGRICOLTURA FONDAMENTALE, LE SOMME DEL PSR NON SI TOCCANO”

TRAGEDIA A PALERMO: MORTE CEREBRALE PER UNA BIMBA DI 10 ANNI

MUSUMECI: “NON ESCLUDO IL LOCKDOWN A FINE GENNAIO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI