accordo stato regione, scontro in aula tra milazzo e armao

Centro direzionale, ok dell’Ars. Aricò (Db): “Grande opera”. Barbagallo (Pd): “Un pasticcio”

L’Assemblea Regionale Sicilia ha approvato l’articolo 2 del Collegato, relativo alla realizzazione del Centro direzionale della Regione.

«Il via libera alla realizzazione del Centro direzionale della Regione, atteso da numerosi anni – ha affermato Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima – è finalmente realtà grazie al governo Musumeci che lo ha fortemente voluto. Si tratterà di una grande opera infrastrutturale per Palermo, moderna e al passo con i tempi, in cui avranno sede gli assessorati e gli uffici della Regione e delle Partecipate, consentendo di raggiungere importanti obiettivi: un risparmio di decine di milioni di euro rispetto al costo degli attuali affitti, effetti positivi sulla viabilità cittadina e la razionalizzazione dei servizi forniti agli utenti. Molto importanti saranno anche le ricadute positive per le imprese e l’occupazione, con la creazione di centinaia di posti di lavoro”.

Critico, invece, Anthony Barbagallo del Partito Democratico: “Il centro direzionale della Regione siciliana parte male e temiamo che finisca peggio. La maggioranza non riesce a trovare un accordo neppure sull’ubicazione esatta del sito, scomparsa nella versione dell’articolo approvata. La norma, poi, non accenna neppure quali saranno le modalità di riscatto dell’immobile oppure se, diversamente, si procedererà con una compensazione con altri immobili di pari valore né, infine, si fa riferimento a come reperire le eventuali risorse economiche necessarie. Il solito pasticcio del centrodestra di cui pagheranno le spese i siciliani”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI