Centrosinistra, primarie alle spalle ma il futuro della coalizione è ancora da decifrare

Vince la Chinnici, com’era prevedibile. Le primarie del centrosinistra vanno in archivio. Ma ora, che succede? Caterina Chinnici, europarlamentare dal 2014, rappresenterà il variegato mondo del centrosinistra nella corsa alla presidenza della Regione. Secondo gli accordi, infatti, i partiti che hanno partecipato alle Primarie dovranno sostenere la candidatura della Chinnici. Eventuali variazioni del perimetro della coalizione dovranno essere concordati insieme.

In molti si chiedono se il patto reggerà: dopo tutto ciò che sta succedendo a Roma con la crisi di Governo e dopo le dichiarazioni “graffianti” di Enrico Letta, leader del Pd non c’è nulla di scontato.

Come si ricorderà, il M5S la scorsa settimana non ha votato il decreto legge “Aiuti”, perché voleva che il governo togliesse la norma sulla costruzione del termovalorizzatore di Roma, che non bloccasse il bonus 110%, nonostante le truffe, né voleva che si toccasse il reddito di cittadinanza. Mercoledì scorso non hanno votato la fiducia a Draghi, oltre ai Cinquestelle, anche Lega e Forza che avrebbero voluto  un “Draghi bis”, senza la presenza dei grillini.

Il punto adesso è un altro: i Cinquestelle manterranno gli impegni? Oppure presenteranno ai nastri di partenza un loro candidato, magari uno dei deputati regionali? Le dichiarazioni di Conte, a caldo, non sono particolarmente concilianti. Ma anche il Pd, cosa farà? Il segretario Enrico Letta ha detto che non potrà esserci alcuna alleanza con chi ha tradito ma potrebbe “utilizzare” le regionali – nel caso in cui si svolgeranno nello stesso giorno – per tastare il terreno che gli potrebbe consentire di riaprire al M5S. Letta, in realtà, non ha mai detto con chiarezza di non volersi alleare con i Cinquestelle, ha parlato genericamente di “traditori” inserendo tra questi anche Lega e Forza Italia. Perentorio è stato invece il ministro Dario Franceschini che del Pd è l’azionista di maggioranza. Non stupirebbe una crisi ai vertici del Pd.

MUSUMECI: “ANTICIPARE LA DATA DELLE REGIONALI? DECIDERÒ DOPO AVER ASCOLTATO LA COALIZIONE”

LA CHINNICI VINCE LE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA: AL VOTO OLTRE 30.000 SICILIANI

PRIMARIE CENTROSINISTRA, FLORIDIA: “SONO ARRIVATA SECONDA, MA HO DATO IL MASSIMO”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI