Comiso, 46enne prova ad accoltellare la moglie e poi tenta di suicidarsi: arrestato

Tragedia sfiorata in contrada Giardinello a Comiso (Ragusa) dove un uomo ha tentato prima di accoltellare la moglie e poi – barricatosi in casa all’arrivo degli agenti – di suicidarsi tagliandosi gola e vene. É stata la donna a chiamare i soccorsi, mentre l’uomo (46enne) è in arresto con l’accusa di lesioni gravi, con sfregio permanente del viso e resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto è accaduto al culmine di una lite nella loro abitazione, a circa due chilometri dalla città e i due sono stati portati in ospedale: la moglie, con ferite al volto, al Guzzardi di Vittoria (insieme alla figlia minorenne, che ha cercato di difendere la madre); l’uomo è stato trasferito invece all’ospedale di Ragusa in stato di arresto.

La Polizia ha svolto le indagini e ricostruito l’accaduto: in casa sono stati trovati un coltello sporco di sangue ed un cacciavite. Al momento dell’aggressione era presente anche la madre della donna: l’anziana signora è incolume.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 2 LUGLIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 2 LUGLIO 2021

L’AGGIORNAMENTO DELLE PROVINCE (2 LUGLIO 2021)

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI