Francesco Lo Voi

Commercialista palermitano arrestato, Lo Voi: “Caso molto grave, ma isolato”

Quello di Maurizio Lipani è un caso isolato. A sostenerlo è il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, che ha commentato l’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari il commercialista accusato di peculato e autoriciclaggio e di essersi appropriato di somme di denaro di aziende sequestrate di cui era amministratore giudiziario.

Lo Voi fa riferimento anche al caso Saguto e alla questione relative alle misure di prevenzione a Palermo: “Parlare di ‘sistema’ è del tutto inappropriato. Quello accertato è un caso isolato, molto grave, ma isolato. In questo caso il meccanismo delle misure di prevenzione non c’entra. Siamo davanti a un singolo soggetto infedele”.

Nell’ambito dell’indagine sono coinvolti anche Epifanio Agate, imprenditore figlio dello storico boss di Mazara del Vallo Mariano Agate, e la moglie Rachele Francaviglia che aveva subito il sequestro di alcune aziende del settore del commercio ittico, poi amministrate da Lipani. Le verifiche dei pm palermitani continuano e del caso è stato informato il tribunale di Palermo che dovrà verificare la posizione di Lipani in altre eventuali amministrazioni giudiziarie.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI