Commissario per la viabilità, Musumeci a Toninelli: “Interessati al metodo, non ai nomi”

Toninelli chiama e Musumeci risponde.

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti, in una nota ha affermato: “Ora bisogna passare rapidamente ai fatti. E siccome noi badiamo alle cose concrete, mentre lasciamo gli insulti ad altri, invito il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci a collaborare in modo concreto per la scelta del commissario straordinario che dovrà sbloccare i lavori sulla disastrata viabilità siciliana”.

“Abbiamo una terna, nomi di professionisti di altissimo profilo fuori da logiche politiche, abbiamo centinaia di milioni di euro per gli interventi di ripristino di tantissime strade provinciali e sarebbe un delitto lasciarli fermi per uno sterile scontro sul nome del commissario – ha aggiunto – La Sicilia non può più aspettare. Invito quindi Musumeci a un incontro, qui da me al ministero, se preferisce. E auspico si giunga in fretta alla soluzione migliore per ridare dignità ai siciliani che viaggiano”.

La risposta del governatore siciliano non si è fatta attendere: “Pronti ad incontrare il ministro Toninelli a Roma per affrontare finalmente il problema della disastrata viabilità provinciale in Sicilia. Ma il ministro ci dica, con assoluta chiarezza, con quale denaro aggiuntivo e con quali procedure straordinarie intende affidare all’eventuale commissario il compito di sostituirsi alle ex Province. Per noi non è una questione di nomi, ma di merito e di metodo. I siciliani sono stanchi di proclami e buone volontà”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI