Armao

Competence Center, Armao scrive a Di Maio: “Ridurre il divario tra la Sicilia e il resto d’Italia”

L’assessore regionale all’Economia, nonché vicepresidente della Regione, Gaetano Armao, ha inviato una lettera al Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, sul tema dei Centri di Competenza ad Alta Specializzazione (Competence Center).

Scopo della missiva e segnalare al vicepremier “il grave divario che emerge nella distribuzione” di questi centri “e delle ingenti risorse finanziarie assegnate”.

I Competence Center, ha spiegato Armao nella lettera, “sono istituiti quali poli d’eccellenza realizzati con il coinvolgimento di università, centri di ricerca ed imprese, per lo sviluppo di Industria 4.0”.

“Tra gli otto competence center approvati – ha sottolineato Armao – ben 5 centri sono allocati al Nord, due al Centro e uno al Sud. Nessuno nelle Isole”.

Ciò “fa emergere una discriminazione che non solo si riflette sulla corretta distribuzione delle risorse per le infrastrutture, ma che svolge effetto del tutto inversi rispetto all’esigenza della perequazione infrastrutturale necessaria ad affrontare il grave divario che ancora divide il Paese e che così rischia di appesantirsi ulteriormente”.

Armao, poi, ha segnalato che nessun Centro di eccellenza risulta operativo nelle Isole e in particolare in Sicilia “a fronte di una popolazione corrispondente all’8,5 di quella italiana”.

Per il vicepresidente della Regione, “tutto ciò indebolisce ogni sforzo per ridurre il divario digitale tra il Nord e il Sud Italia e determina, solo per fare un esempio, il rischio di vanificare gli ingenti investimenti fatti per potenziare l’infrastruttura del Sud con la banda larga e ultralarga”.

Ricordando, poi, che la responsabilità sui competence center appartengono per intero al Governo precedente, per Armao bisogna “porre urgentemente rimedio e per questo appare necessario il Suo inervento e quello del Governo statiale in collaborazione con le istituzioni regionali e locali”.

La lettera

Competence_Center
Categorie
economia
Facebook

CORRELATI