Comune di Palermo, approvato il bilancio consolidato. Stabilizzati 144 precari

Il consiglio comunale di Palermo ha approvato il bilancio consolidato 2018 con 17 voti favorevoli, 12 astenuti, 11 i consiglieri assenti. Il via libera al provvedimento permetterà anche la stabilizzazione di 144 precari del Comune.

“L’approvazione del bilancio consolidato – dice Toni Sala di ‘Avanti Insieme’ e componente della commissione Bilancio di Sala delle Lapidi – consente non solo di certificare lo stato di salute dei conti del Comune e delle società partecipate, ma anche di procedere in modo spedito alla stabilizzazione dei precari che, dopo anni di attesa, potranno firmare i contratti a tempo indeterminato”.

“Siamo contenti di dare la possibilità di stabilizzare i precari – ribattono i consiglieri Igor Gelarda, Sandro Anello ed Elio Ficarra della Lega e Francesco Scarpinato e Mimmo Russo di FdI, che si sono astenuti – ma c’è tanto da dire sul bilancio consolidato 2018 portato in aula tra ritardi e inadempienze. Non è ammissibile che l’amministrazione faccia arrivare atti così importanti non mettendo i consiglieri nelle condizioni di interloquire prima con assessori e dirigenti. Il bilancio consolidato registra 10,4 milioni di perdite che vanificano il consolidato 2017 che era stato chiuso a 1,4 milioni di perdite. Il punto nodale sono le aziende che versano in una situazione deficitaria, una fotografia disarmante: contratti di servizi e piano industriali da approvare, conti in disordine”.

I consiglieri comunali del M5s Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo parlano di fallimento della gestione orlandiana. “Crescono i disallineamenti dei crediti verso le società partecipate rispetto all’esercizio 2017, raggiungendo la cifra di 10.440.769 euro e vanificando gli sforzi ed i sacrifici fatti, quando il sindaco in persona aveva dichiarato che era finita l’era dei disallineamenti e dei buchi nei conti. Invochiamo un cambio di rotta per porre fine a un’amministrazione che non è in grado di programmare a lungo respiro, di rivedere i contratti di servizio delle aziende e di redigere piani industriali che riportino i servizi a livelli accettabili”.

La prossima seduta del consiglio comunale sarà dedicata alla delibera che riguarda la Ztl. In aula ci sarà anche il sindaco Orlando.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI