Comune Palermo, Galici (Ugl): “No ai tagli del personale, sì alla stabilizzazione dei precari”

“Il tema centrale è quello della stabilizzazione dei tanti precari del Comune che non possono essere più trattati come lavoratori di serie B e che, dopo tanti anni di lavoro, oggi meritano una condizione di lavoro stabile, anche in considerazione della legge Madia che chiede di mettere la parola fine ad una lunga agonia di precariato”. Ad affermarlo è Daniele Galici, dirigente sindacale Ugl, che ha partecipato, oggi, ad un incontro con i vertici dell’amministrazione del Comune a Palazzo Palagonia. Tema: le questioni relative al personale comunale.

“Abbiamo discusso del fondo per il miglioramento dei servizi – ha aggiunto l’esponente sindacale – che prevede la realizzazione di una serie di prestazioni aggiuntive per la città, che l’amministrazione pare abbia intenzione di tagliare in modo da recuperare circa 3 milioni di euro. Somme che verrebbero come sempre a mancare dalle tasche dei lavoratori e che inciderebbero sui servizi ai cittadini. Non si è, invece, minimamente discusso – ha concluso Galici – dello specifico fondo destinato alla polizia municipale, che si concretizza in una indennità di pubblica sicurezza, ad oggi già corrisposta dalla Regione, ma utilizzata per altre finalità”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI