Concorso per anestesisti e rianimatori: il Tar ha sospeso le immissioni in servizio

Nuovi intoppi per le previste assunzioni di personale medico in alcune strutture pubbliche. Il presidente del prima sezione del Tar di Palermo Cosimo Di Paola ha sospeso con suo decreto in via d’urgenza il concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di posti di dirigente medico di anestesia e rianimazione per le aziende sanitarie di Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Palermo e le aziende riuniti Villa Sofia e Cervello, Civico e Policlinico.

Il ricorso è stato presentato da 13 anestesisti, assistiti dall’avvocato Domenico Pitruzzella. In base ai verbali redatti dalla commissione esaminatrice i 73 anestesisti risultati vincitori sarebbero stati chiamati domani per entrare in servizio. Ma secondo i medici che hanno presentato ricorso le aziende sanitarie e gli ospedali non hanno comunicato tutti i posti effettivamente liberi e non coperti dalla mobilità.

I posti da coprire effettivamente sarebbero più di cento. Per questo motivo, in attesa che aziende e ospedali comunichino gli effettivi numeri per coprire i posti vacanti di anestesisti e rianimatori, le immissioni in servizio sono state sospese.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI