Concussione: arrestato Salvatore Muscolino, ex dirigente dell’Asp di Messina

La Polizia di Messina ha arrestato tre persone con l’accusa di concussione, corruzione, falso ideologico. L’inchiesta è stata coordinata dalla Procura di Messina guidata da Maurizio de Lucia.

Secondo l’accusa, uno degli arrestati, Salvatore Muscolino, oggi in pensione e, all’epoca dei fatti, dirigente del Dipartimento Prevenzione dell’Asp della città dello Stretto, avrebbe chiesto a imprenditori titolari di attività di ristorazione o di strutture alberghiere di stipulare contratti assicurativi con l’agenzia della quale il figlio, Mario, è titolare.

Secondo gli inquirenti, Muscolino avrebbe sfruttato la propria qualifica istituzionale, e i poteri che derivavano dalla sua carica, per favorire gli interessi del figlio Mario, complice e certamente consapevole delle modalità mediante le quali il padre gli procurava un sempre crescente numero di clienti.

I successivi approfondimenti, effettuati tramite attività tecniche e acquisizioni documentali, hanno consentito di verificare come l’agenzia assicurativa avrebbe stipulato un numero significativo di polizze proprio in coincidenza con la nomina del padre alla direzione del Dipartimento Prevenzione dell’ASP avvenuta nel luglio del 2018.

“FURBETTI” DEL REDDITO DI CITTADINANZA, INDIVIDUATE QUATTRO PERSONE IN PROVINCIA DI PALERMO

MALTEMPO, ACQUA TORBIDA E GUASTI: DISAGI IN PROVINCIA DI PALERMO E NEL TRAPANESE

PALERMO, RICICLAGGIO IN ALBANIA: ARRESTATI ZUMMO E PETRUZZELLA, SEQUESTRO DI BENI PER 50 MILIONI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI