Confesercenti Palermo, Francesca Costa confermata presidente all’unanimità

Sarà Francesca Costa a guidare Confesercenti Palermo per i prossimi 4 anni. La conferma alla presidenza è arrivata ad unanimità ieri sera al termine dell’Assemblea elettiva formata da 71 delegati appartenenti a tutte le categorie del sistema Confesercenti e collegati in teleconferenza. Collegato online anche il presidente di Confesercenti Sicilia Vittorio Messina che ha chiuso i lavori, complimentandosi con Costa “per il lavoro svolto e per avere allargato la rappresentanza dell’associazione”.

Quelli che ci aspettano – dice Costa, eletta per la prima volta due anni fa proprio per ridare vitalità all’associazione – sono anni difficili. Anni in cui il tessuto economico e produttivo di Palermo dovrà riuscire a recuperare il terreno perduto a causa della pandemia. Per farlo bisognerà lavorare su alcune direttrici fondamentali: semplificazione burocratica, lotta all’evasione fiscale e alla concorrenza sleale degli abusivi, innovazione”. Linee di azione che si innestano sui dati, drammatici, lasciati dalla pandemia e al centro della sua relazione: 4,5 miliardi di euro perduti solo dal settore turistico che sull’Isola pesa per oltre il 20% il PIL regionale.

“Palermo in particolare – ha detto Costa – nel 2020 ha registrato un crollo del traffico passeggeri nel nostro scalo aeroportuale pari a oltre l’85% rispetto al 2019 attestandosi a poco più di 2 milioni 600 mila passeggeri. Numeri che testimoniano come a risentire in misura maggiore degli effetti della pandemia sono state le città d’arte con un crollo del proprio volume di affari di circa il 75% rispetto ai valori del 2019”. Una sfida plurale e che in questi anni ha visto crescere la rappresentanza di Confesercenti non solo con la creazione a Palermo delle sigle delle organizzazioni verticali – dal turismo ai fioristi, ai panificatori ai pubblici esercizi – ma con la nascita di nuovi presidi territoriali Confesercenti a Cinisi e Isola delle Femmine.

“Essere interlocutori credibili delle istituzioni è un dovere degli organismi intermedi – ha detto tra l’altro Costa nella sua relazione – ancora di più in periodi di emergenza come quello che stiamo ancora attraversando”. È dall’ascolto degli associati e dalla concertazione avviata con il Comune di Palermo, ha ricordato, che nel 2020 sono stati ottenuti lo sgravio della TARI in misura pari al 70% del tributo, e le deroghe per il rilascio del suolo pubblico e le agevolazioni per il pagamento di Tosap e Cosap.

Votata ad unanimità anche la presidenza composta da 33 membri e composta da: Calogero Alfonso (Confesercenti Corleone), Salvo Basile (coordinatore Area Turismo – Confesercenti Palermo), Antonino Bottone (coordinatore Area Credito – Confesercenti Palermo), Angelo Capitummino (presidente reg. Fipac), Alessandro Cilano (presidente prov. Fiba), Giuseppe Cità (Confesercenti Alte Madonie), Giuseppe Conti (Presidente prov. Anama), Francesca Costa (presidente Confesercenti Palermo), Ignazio Ferrante (presidente prov. Assofioristi), Francesco Paolo Ferraro (amministratore “Servizi e imprese”), Salvatore Fiore (moda – Fismo), Giovanni Giardi (direttore Aip- Associazione italiana pensionati), Benedetto Guglielmino (presidente prov. Faib), Salvatore Lo Coco (Assoacconciatori), Nadia Lo Medico (Confesercenti Partinico), Vincenzo Lo Monte (coordinatore Area Formazione – Confesercenti Palermo), Angela Lo Verde (Fiesa – alimentari), Massimo Mangano (Calzature – abbigliamento Fismo), Salvatore Maniaci (Presidio Confesercenti Cinisi), Maria Concetta Marfia (Confesercenti Altofonte), Marco Mineo (presidente prov. Assohotel), Antonino Oneto (presidente prov. Area Benessere), Nunzio Reina (responsabile Area Produzione), Sergio Russello (Assicurezza), Daniele Ruvolo (ristoratore – Fiepet), Corinna Scaletta (presidente prov. Federagit), Michele Sorbera (direttore prov. Confesercenti), Andrea Stancato (albergatore – Assohotel), Giovanni Tornatore (presidente prov. Federpubblicità), Dario Traina (direttore prov. Epasa Itaco), Valerio Trapani (coordinatore prov. Area Fiscale), Anna Maria Ulisse (presidente prov. Assoviaggi), Daniele Villante (Aigo).

Come previsto dallo Statuto, la neo presidenza provinciale provvederà ad eleggere i vicepresidenti e la giunta.

PALERMO, TRAFFICO IN TILT TRA RIPRESE E INCIDENTI

TURISMO IN SICILIA, -70% DI CONSUMI STRANIERI NEL 2020

STOP MASCHERINE ALL’APERTO, IL CTS DICE SI’: DUE POSSIBILI DATE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI