Il presidente egiziano Al Sisi
Il presidente egiziano Al Sisi

Conte incontra Al Sisi: il Governo mette sul tavolo anche il caso Regeni

Il Governo non dimentica Giulio Regeni e, nell’ambito della Conferenza sulla Libia di Palermo, il premier Conte incontra il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi. Un segnale preciso della volonta dell’esecutivo di cercare verità e giustizia sulla morte del giovane  dottorando italiano dell’Università di Cambridge.

Del bilaterale riferisce il portavoce della presidenza egiziana senza pero’ mai citare le torture e le violenze subite dal ricercatore friuliano: “L’incontro ha riguardato in particolare le inchieste in corso sull’omicidio dell’accademico italiano Giulio Regeni e la cooperazione comune per far luce su questo omicidio e assicurare gli aggressori alla Giustizia”, ha detto Bassam Radi.

Lo stesso presidente egiziano Al Sisi “si è felicitato per il proprio incontro con il primo ministro italiano mettendo l’accento sugli sviluppi positivi che conoscono di recente le relazioni fra i due paesi e l’interesse dell’Egitto di svilupparli in tutti i campi”.

Secondo la presidenza egiziana, Conte “ha espresso l’interesse del proprio Paese di rafforzare la cooperazione con l’Egitto il quale sta avendo sviluppi positivi sul piano economico, in particolare nei grandi progetti che contribuiscono al progresso economico e sociale”. La nota speiga che Al Sisi “si è intrattenuto” con “Conte che ha accolto favorevolmente la visita del presidente in Italia per partecipare al mini-summit dei leader coinvolti nel dossier libico visto il ruolo dell’Egitto quale base della sicurezza e la stabilità in Medio Oriente”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI