Coppa Italia di Serie D: Palermo subito fuori, a gioire è il Biancavilla dopo i calci di rigore

Il Palermo subito fuori dalla Coppa Italia di Serie D.

La squadra del capoluogo siciliano ha, infatti, perso ai calci di rigore con il Biancavilla, altra squadra dell’Isola, che così s’è guadagnata la possibilità di affrontare il Marsala al prossimo turno.

Il primo tempo è terminato uno a zero per la squadra ospite grazie a una perla di Marcellino. Il pareggio RosaNero nella ripresa con un colpo di testa dell’argentino Santana (e con Renzo Pinna che ha sbagliato clamorosamente un goal).

Pertanto, come impone il regolamento della competizione, le due squadre vanno ai calci di rigore: il Biancavilla non ne sbaglia uno, mentre non vanno a segno Mauri e Crivello, decretando così il successo della squadra della provincia di Catania.

Per il Palermo una sconfitta che brucia perché ‘condannato’ a dovere vincere ogni partita. A fine gara, come riportato su StadioNews, il tecnico Rosario Pergolizzi ha dichiarato: “chi ha giocato ha fatto bene, c’è rammarico perchè tenevamo a fare risultato e fino all’ultimo secondo abbiamo cercato di vincerla. Abbiamo preso un eurogol sull’unico tiro, noi abbiamo creato, giocando. Il risultato poteva essere diverso, c’è stata un pizzico di sfortuna”.

Pergolizzi ha, comunque, sottolineato che la priorità è il campionato (cominciato con due vittorie consecutive: con il Marsala 1-0 e con il San Tommaso 3-2): “Ho fatto vari cambi per avere più alternative. Capiterà spesso di trovare queste squadre che si chiudono e ripartono. Ero forse più scontento domenica dopo aver preso quei due gol che non oggi. Oggi abbiamo giocato continuativamente in entrambi i tempi e chi ha giocato si è fatto trovate pronto. Per me conta lavorare, ciò che conta è il risultato finale a fine stagione…”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI