Coppia gay aggredita a Palermo, il Comune si costituirà parte civile nel procedimento

Il Comune di Palermo si costituerà parte civile, appena proceduralmente possibile, nel procedimento a carico dei responsabili che in via Maqueda hanno aggredito una coppia gay. Lo ha reso noto il sindaco Leoluca Orlando insieme all’intera Giunta comunale.

“Il nostro – ha detto il primo cittadino – è un atto dovuto perché insieme a tutta Palermo non ci riconosciamo con questi incivili che nulla hanno a che vedere con il cambiamento culturale di una città che promuove i diritti della persona e dell’uguaglianza”.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha invitato la coppia a tornare in Sicilia: “Alle due vittime della assurda intolleranza vanno le mie scuse sapendo di interpretare il sentimento dell’intera Comunità siciliana. Spero che decidano di tornare nella nostra Isola: saranno benvenuti e nostri ospiti“.

COVID IN SICILIA, SEGNALI FAVOREVOLI

VACCINI AGLI UNDER 40 IN SICILIA, POSSIBILE SLITTAMENTO DELLE PRENOTAZIONI 

PALERMO, UOMO UCCISO AL MERCATO DELLA VUCCIRIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI