Corleone, incendiato il portone della chiesa di Sant’Agostino. Il sindaco: “Gesto vile”

Nel giorno della ricorrenza del patrono San Leoluca, si indaga a Corleone sull’incendio appiccato al portone della chiesa di Sant’Agostino (oratorio Madonna del Soccorso), che ha provocato danni ingenti anche alla parte iniziale del pavimento. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento l’incendio: si sospetta la natura dolosa visto che davanti all’ingresso della chiesa erano ammassati sacchi di iuta con dentro cartoni.

Il parroco, Luca Leone, parla di “gesto insensato”: “Certamente questo non farà mancare la preghiera per questa città e anche per questi ignoti vandali, affinché per intercessione del Santo Monaco bizantino, il pentimento del male fatto porti frutti nuovi di conversione”.

Il sindaco di Corleone Nicolosi invece commenta: “Rattristata per l’accaduto, l’amministrazione comunale condanna duramente il vile gesto, compiuto tra l’altro in un giorno di grande devozione da parte della città, e auspica che i responsabili vengano individuati al più presto. Esprime inoltre solidarietà e vicinanza al parroco don Luca Leone, alla confraternita, ai parrocchiani e alla comunità”.

Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè esprime “a nome mio e dell’Ars la solidarietà all’arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi, al parroco don Luca Leone e al sindaco di Corleone Nicolosi, colpiti la notte scorsa da un grave atto intimidatorio. Ci auguriamo che il vile gesto non resti impunito e che le indagini facciano subito chiarezza sugli autori”.

“Sdegno e condanna” da parte del presidente della Regione Musumeci che ha telefonato al sindaco e all’Arcivescovo: “A qualcuno forse starà dando fastidio l’intesa con la quale le Istituzioni civili e quelle religiose lavorano da anni per restituire serenità alla comunità corleonese. Sono sicuro che l’atto sacrilego non impedirà il percorso virtuoso avviato.

Giuseppe Lupo, capogruppo Pd all’Ars: “Siamo di fronte ad un atto intimidatorio che, sono certo, non scoraggerà lo straordinario lavoro della diocesi di Monreale guidata da monsignor Michele Pennisi, un lavoro volto anche alla formazione dei giovani ai valori della legalità. La solidarietà del gruppo del Pd va anche all’intera comunità di Corleone, offesa da un vile gesto vandalico nel giorno della celebrazione del loro Santo Patrono”.

Solidarietà arriva anche dal mondo sindacale. I segretari di Cgil Palermo e Cgil Corleone (Mario Ridulfo e Cosimo Lo Sciuto) “esprimono vicinanza alla città di Corleone e condannano l’atto vandalico con il quale stamattina all’alba è stato dato fuoco al portone della storica chiesa di Sant’Agostino. Un risveglio amaro per la comunità nel giorno in cui si svolgono i riti religiosi per la ricorrenza del santo patrono”.

PIANO REGIONALE RIFIUTI: OK DAL CGA

COVID IN SICILIA: ACCENNI DI RISALITA NEGLI ULTIMI 7 GIORNI

BLITZ ANTI-DROGA A SIRACUSA: DUE ARRESTI

SCUOLA AL 75%? TROPPE DIFFICOLTA’: RINVIO DI UNA SETTIMANA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI