Corleone, nuova intimidazione al sindaco Nicolosi. Musumeci: “Esprimo solidarietà”

Una busta contenente un proiettile e un biglietto di minacce, indirizzata al sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi, è stata intercettata al centro di smistamento delle Poste di via Ugo La Malfa, a Palermo. La vicenda risale al 4 marzo scorso, ma è stata resa nota dal primo cittadino solo ieri pomeriggio nel corso del consiglio comunale.

Nicolosi, travolto dalle polemiche dopo che insieme ad alcuni membri della giunta aveva avuto somministrato il vaccino anti-Covid, ha anche confermato le intenzioni di dimettersi. Sulla vicenda si è espresso il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, esprimendo solidarietà al primo cittadino di Corleone.

“Dopo l’attacco alla Chiesa – afferma Musumeci – con il portone di Sant’Agostino incendiato il mese scorso, oggi, il proiettile e le esplicite minacce indirizzati al sindaco Nicolò Nicolosi rimarcano il clima intimidatorio e avvelenato che le Istituzioni civili e religiose, impegnate nel riaffermare la legalità, vivono a Corleone. Al sindaco, che ha sempre reagito con coraggio e decisione ai tentativi che periodicamente mafia e criminalità mettono in atto per destabilizzare la legalità a Corleone, esprimo solidarietà, certo che continuerà nel percorso già intrapreso“.

“Ho sentito il sindaco di Corleone, gli ho espresso la mia solidarietà e quella dei deputati del gruppo PD dopo l’episodio intimidatorio che lo ha visto coinvolto”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars in merito al ritrovamento di una busta con un proiettile e minacce di morte indirizzata al sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi.

“Si tratta di una vicenda che inquieta e segnala, purtroppo, un clima di tensione che evidentemente si respira in quel territorio. Ci auguriamo – conclude Lupo – si faccia presto piena luce su quello che è successo”.

COSTA: “A PALERMO NESSUN TAGLIO AI VACCINI”

RECOVERY, ASAEL SCRIVE ALLA REGIONE: “QUALE STRATEGIA PER LA SICILIA?”

NUOVO BLITZ ANTIMAFIA A BORGO VECCHIO: 15 MISURE CAUTELARI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI