Coronavirus, 25 positivi ad Aci Catena. Il sindaco: “Pronti a misure drastiche”

“Se i numeri non dovessero stabilizzarsi, in base all’ultimo Dpcm ci troveremo costretti ad inasprire le misure anti contagio”. Lo afferma il sindaco di Aci Catena Nello Oliveri, di fronte all’aumento dei contagi da Coronavirus nel proprio comune: nel paese del Catanese sono adesso 25 (16 donne e 9 uomini, uno dei quali ricoverati in ospedale) ed è salito a 95 il numero delle persone in isolamento fiduciario.

Oliveri, che “raccomanda sempre massima prudenza”, rinnova “l’invito alle basilari norme igieniche ed il consiglio di lavarsi bene le mani, proteggersi adeguatamente, indossare la mascherina, evitare gli assembramenti ed i contatti inferiori ad un metro di distanza”. “Va evidenziato – sottolinea – come mai ad Aci Catena, dall’inizio della pandemia, si erano registrati questi dati allarmanti”.

E ribadisce che se necessario verranno messi in pratica “i poteri che il governo centrale ha affidato ai sindaci, con misure drastiche che certamente non vorremmo mai adottare. Chiedo a tutti un maggiore sforzo e impegno affinché insieme si possa circoscrivere il propagarsi del Covid-19″.

TORRETTA, 50 POSTIVI: CHIESTO L’INTERVENTO DELLA REGIONE

CORONAVIRUS E OSPEDALI: LA SICILIA CORRE AI RIPARI

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 21 OTTOBRE 2020

PALERMO – TURRIS: PARTITA RINVIATA PER COVID

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI