Ortofrutticolo di Palermo, calca ai cancelli. Il Comune: “Chiuso fino a nuovo ordine”

Dopo altri due giorni di chiusura, il mercato ortofrutticolo a Palermo ha riaperto parzialmente nella mattinata del 20 marzo, ma lo scenario non è cambiato. Le scene sono simili a quelle viste negli ultimi giorni: calca davanti a cancelli e scarso rispetto delle norme previste dall’ordinanza. Proprio per questo è intervenuto il Comune di Palermo, che ha in una nota ha ribadito che “il mercato ortofrutticolo è e resta chiuso, fino a quando tutti coloro che hanno titolo ad accedervi non avranno adempiuto a tutte le disposizioni”.

Il mercato era rimasto chiuso per ulteriori due giorni per cercare di organizzare gli ingressi ed evitare assembramenti ed eventuali situazioni di tensione. A presidiare l’area ci sono gli agenti della polizia municipale e poco fa sono arrivate anche cinque gazzelle dei carabinieri.

Stamattina, – aggiunge il Comune – su richiesta di alcuni concessionari, è stato autorizzato unicamente l’ingresso di alcuni tir con merce proveniente da altri centri di stoccaggio e che è stata sottoposta anche a controlli dell’Asp. Nella giornata di ieri è stato deciso dalla giunta un meccanismo di limitazione degli accessi, che oltre ad essere permessi unicamente ai possessori di partita Iva e loro collaboratori, saranno limitati nel numero. Del sistema è già stata data comunicazione ai concessionari e nel corso della giornata saranno forniti tutti i dettagli operativi”.

Appena tre giorni fa (al primo “tentativo” di riaprire il mercato dopo le opere di sanificazione) gli agenti della polizia municipale erano dovuti intervenire per sedare accenni di rissa e tafferugli a colpi di sputi, nati dal tentativo di numerosi abusivi di accedere all’interno del mercato.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI