Coronavirus: Alimena chiede la “zona rossa”, a Torretta scatta la proroga

Allerta massima sul fronte Coronavirus nel palermitano e tra i comuni a rischio ora c’è anche Alimena, dove il sindaco ha già chiesto l’istituzione della “zona rossa” dopo i primi esiti dello screening di massa. Dopo i primi 750 tamponi rapidi, i positivi sono saliti a 110 (su appena 2 mila abitanti). Dei 110 positivi, 30 sono stati rilevati grazie ai tamponi molecolari, gli altri 80 con i tamponi rapidi.

Il sindaco Giuseppe Scrivano ha firmato di conseguenza un’ordinanza con la quale ha imposto la quarantena per 14 giorni ai positivi nel suo paese e la chiusura della scuola. I primi casi sono stati registrati il 14 ottobre e da quel momento il virus si è diffuso a macchia d’olio.

Sul fronte della zone rosse in Sicilia (Alimena eventualmente sarebbe la sesta), è stata prorogata quella di Torretta. La nuova ordinanza del presidente della Regione, adottata d’intesa con l’assessore alla Salute Ruggero Razza, resterà in vigore fino alla mezzanotte di sabato 7 novembre.

É IL MOMENTO DELLA RESPONSABILITÁ. MA SERVE UN LOCKDOWN INTELLIGENTE

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 30 OTTOBRE 2020

SALE L’ALLARME NEL RAGUSANO: 438 POSITIVI A VITTORIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI