Coronavirus, automobilismo: anche la Targa Florio rinviata a data da destinarsi

Anche la Targa Florio costretta allo slittamento in calendario: la 104esima edizione della gara automobilistica più antica del mondo (e terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally) è stata infatti rinviata a data da destinarsi, così come già avvenuto per il Rally del Ciocco e Valle del Serchio e 1000 Miglia.

Fino all’ultimo gli organizzatori di Automobile club Palermo hanno ottimisticamente tenuto ferma l’iniziale data dal 7 al 9 maggio. Ora come da direttive dell’Automobile Club d’Italia, Ac Palermo è pronto ad individuare una nuova data non appena la situazione tornerà alla normalità.

“Siamo grandi appassionati, ma allo stesso tempo persone responsabili – afferma Angelo Pizzuto, presidente dell’Automobile club Palermo – la gara più antica del mondo deve essere intanto accessibile a tutti, siciliani e non, essendo dal 1906 una grande festa mondiale dello sport. E deve essere possibile per tutti viverla in sicurezza e con serenità’. E’ pertanto, con grande dispiacere, ma con altrettanta fermezza e determinazione, che in accordo con Acisport, ho deciso di rinviare la 104esima edizione della Targa Florio a data da destinarsi. Cercheremo di recuperare la gara non appena l’emergenza e le sue restrizioni saranno alleggerite, magari entro il prossimo autunno come speriamo tutti”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI