Coronavirus, il bollettino nazionale del 17 marzo: quasi 3 mila nuovi “positivi”

Il capo della Protezione Civile e commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ha dato i nuovi aggiornamenti relativi alla diffusione del Coronavirus in Italia, aggiornati al 17 marzo: il dato delle persone attualmente positive sale a 26.062 (+2989 rispetto a ieri), delle quali 2060 sono ricoverate in terapia intensiva.  Sono 2.941 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 192 in più di ieri. Ieri il dato giornaliero sui guariti era di 414 in più. Le persone decedute dall’inizio dell’emergenza sono 2503 (+345 rispetto a ieri).

Rispondendo ad alcune domande, Borrelli ritiene “prematuro fare delle previsioni sulle diffusioni del virus al sud e per poter esprimere dei giudizi”. “Quello che è importante è limitare la mobilità e stare più possibile a casa, perché questo è l’unico modo che ci permette di ridurre” la diffusione del virus”, ha aggiunto

IL DETTAGLIO REGIONE PER REGIONE: Dai dati della Protezione Civile emerge che sono 12.095 i malati in Lombardia (1.234 in più di ieri), 3.404 in Emilia Romagna (+316), 2.488 in Veneto (+214), 1.764 in Piemonte (+359), 1.302 nelle Marche (+117), 1.024 in Toscana (+183), 661 In Liguria (+86) 550 nel Lazio (+78), 423 in Campania (+60), 347 in Friuli Venezia Giulia (+1), 368 in Trentino (+1), 282 in provincia di Bolzano (+47), 320 in Puglia (+108), 226 in Sicilia (+23), 216 in Abruzzo (+51), 192 in Umbria (+33), 19 in Molise (+4), 115 in Sardegna (+10), 134 in Valle d’Aosta (+31), 112 in Calabria (+25), 20 in Basilicata (+8).

Quanto alle vittime, se ne registrano: 1.640 in Lombardia (+220), 393 in Emilia Romagna, (+47), 80 in Veneto (+11), 133 in Piemonte (+22), 69 nelle Marche (+12), 17 in Toscana (+3), 60 in Liguria (+10), 9 in Campania (+0), 23 Lazio (+4), 30 in Friuli Venezia Giulia (+8), 18 in Puglia (+2), 8 in provincia di Bolzano (+2), 3 in Sicilia (+1), 6 in Abruzzo (+2), uno in Umbria (+0) 2 in Valle d’Aosta (+0), 7 in Trentino (+1), uno in Calabria (+0), 2 in Sardegna (+0), uno in Molise (+0). I tamponi complessivi sono 148.657.

Sul fronte delle misure di prevenzione e cura, Nicola Magrini, il direttore Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha confermato e annunciato la sperimentazione del Tocilizumab, farmaco per artrite reumatoide: “I dati preliminari sono promettenti. Lo studio sarà su 330 pazienti e partirà giovedì per valutare l’impatto del farmaco”.

Per quanto riguarda invece una possibile amplificazione dell’uso dei tamponi, nessun cambiamento di rotta dell’Oms: “Non sono raccomandati screening di massa, specie in epidemia con trasmissione sostenuta come in Italia. Resta fermo di fare test su tutti i casi sospetti e tutti i contatti dei casi sospetti”, afferma Ranieri Guerra direttore generale aggiunto dell’Oms.

Il quadro riepilogativo:

• Casi attuali: 26.062 (+2.989)
• Deceduti: 2.503 (+345)
• Guariti: 2.941 (+192)
• Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.060 (+209)

Totale casi: 31.506 (+3.526, +12,6%)

LEGGI ANCHE

CORONAVIRUS; IL BOLLETTINO IN SICILIA (17 MARZO)

 

CORONAVIRUS, QUARTA VITTIMA IN SICILIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI