Coronavirus, Borrelli ‘allunga’ la quarantena: “Dovremo stare a casa anche l’1 maggio”

Le misure restrittive per contenere il contagio da Coronavirus sono destinate a durare almeno fino al 1 maggio. Ad ammetterlo è il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, che intervistato nel corso di “Radio Anch’io” su Rai Radio 1 ha ammesso che la quarantena si allungherà quasi certamente almeno per un altro mese

Borrelli dice: “Dopo Pasqua e Pasquetta, anche il 1 maggio lo passeremo chiusi in casa? Credo proprio di sì, non credo che passerà questa situazione per quella data. Dovremo stare in casa per molte settimane”.

E aggiunge: Bisognerà attuare comportamenti rigorosissimi. Cambierà il nostro approccio ai contatti umani e interpersonali, dovremo mantenere le distanze. La sanità? Ci vuole una regia unitaria forte condivisa e coesa, credo che ci sarà da ripensare al modello organizzativo ma io sono un tecnico e mi limito a rispondere alle disposizioni vigenti”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI