sanità altri quattro nuovi direttori nominati tra palermo e trapani

Coronavirus e ospedali: a Palermo il Cto diventa centro di malattie infettive

A Palermo e provincia è lotta contro il tempo per riorganizzare i reparti degli ospedali di Palermo e poter far spazio ai pazienti Covid che necessitano di assistenza. E i lavori riguardano anche il Cto (centro traumatologia ortopedica) di Viale del Fante, che sarà riconvertito in ospedale specializzato in malattie infettive entro un mese e mezzo.

I reparti del centro di traumatologia presenti attualmente verranno infatti spostati a Villa Sofia dove ci sono strutture libere che potranno essere riadattate, mentre i laboratori saranno redistribuiti tra Villa Sofia e ospedale Cervello. A fine lavori il padiglione del Cto sarà pronto ad ospitare 90 posti letto, non solo Covid ma anche per altre tipologie di infezione.

Il piano della Regione prevede anche il potenziamento dell’Ospedale Cervello: sono infatti già partiti i lavori nel padiglione A per la realizzazione di ulteriori 10 posti letto di Terapia intensiva (Uti) al quinto piano e di 40 posti di Terapia intensiva respiratoria (Utir) al sesto piano, destinati in questa fase emergenziale ai pazienti Covid-19. Al termine dei lavori – riferisce l’assessore Razza – si raggiungeranno 38 posti di terapia intensiva ed 80 di terapia intensiva respiratoria. E anche all’Ospedale di Partinico si lavora per potenziare il reparto di rianimazione con 14 posti di terapia intensiva.

MUSUMECI: “IL SISTEMA IN SICILIA REGGE”

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 10 NOVEMBRE 2020

ORLANDO VERSO UNA NUOVA ORDINANZA RESTRITTIVA

33 ORDINANZE DI CUSTODIA A MESSINA PER CORSE CLANDESTINE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI