pullara

Coronavirus e plasma iperimmune, Pullara: “Criticità nelle donazioni, Razza si attivi”

“Dopo il danno di restare a casa per 21 giorni, la beffa di non poter donare il proprio plasma iperimmune”. Queste le parole del deputato regionale Carmelo Pullara, vice presidente della Commissione Sanità all’Ars, che in una nota denuncia le difficoltà burocratiche nelle procedure di donazione del plasma (operazione per la quale sono stati autorizzati tutti i centri trasfusionali dell’isola). Il riferimento – nello specifico – è a quei soggetti che, in assenza di un secondo tampone negativo, non possono essere autorizzati a donare.

“Se nei giorni scorsi, anche a seguito di uno specifico intervento del sottoscritto sul tema, apprendevamo con grande soddisfazione che anche in Sicilia è possibile donare il proprio plasma iperimmune”, sottolinea Pullara “ad oggi, non mancano le criticità per un sistema sanitario che continua a fare acqua da tutte le parti”.

Il riferimento è alla situazione dei casi positivi a lungo termine ma ormai asintomatici: una circolare del Ministero della Salute prevede infatti che i soggetti ancora positivi, ma senza più sintomi da almeno una settimana, possono poi interrompere l’isolamento dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi stessi, anche senza un secondo tampone. Ma il doppio tampone negativo diventa necessario se si intende donare plasma iperimmune visto che gli esiti vanno allegati alla richiesta. “Dopo il danno la beffa”, ribadisce Pullara.

“È l’ennesima farsa di un sistema sanitario, a livello nazionale, che sembra agire in maniera disordinata e senza alcuna programmazione utile a contrastare gli effetti del virus. Chiedo quindi all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, di farsi parte attiva e trovare una soluzione al problema evidenziato, affinchè la raccolta del plasma dei convalescenti Covid-19 in Sicilia continui ad essere una nuova opportunità di guarigione per i malati Covid-19”, conclude Pullara.

SCREENING ANTI-COVID: DRIVE-IN ATTIVI IN 50 CITTÀ SICILIANE

PALERMO, FALSE ONLUS PER IL TRASPORTO EMODIALIZZATI: SEI ARRESTI

CORONAVIRUS IN SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 18 NOVEMBRE

MESSINA, ARRESTATO IL LATITANTE GIOVANNI DE LUCA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI