Coronavirus, emergenza all’istituto geriatrico di Palermo: “Evitare la catastrofe”

“Evitare la catastrofe” all’istituto geriatrico siciliano di Palermo. Questo è l’appello lanciato dal coordinatore provinciale per la Sanità privata della Cisl Fp Palermo Trapani, Rosario Lo Piccolo, che da giorni sollecita l’intervento dell’Asp e dell’assessorato alla Salute per fronteggiare l’emergenza sanitaria e umanitaria nella struttura gestita dalla “Sereni Orizzonti”.

Il sindacato (in una nota ufficiale mandata ai vertici dell’Asp provinciale e all’assessorato alla Salute) chiede che immediatamente siano trasferiti tutti i pazienti positivi nelle strutture sanitarie adatte e si provveda alla sanificazione di tutta l’azienda per renderla nuovamente sicura. “Finché siamo in tempo, evitiamo che all’istituto geriatrico siciliano avvenga una catastrofe”.

“Nonostante un’evidente situazione di alta criticità –  sottolinea Lo Piccolo – a oggi non si registrano miglioramenti, anzi peggioramenti. Si sono verificati decessi fra gli ospiti dell’istituto geriatrico siciliano, mancano gli infermieri, molti fra gli Oss si sono ammalati e quelli che sono rimasti sono costretti a turni massacranti”. E la direzione della Sereni orizzonti ha fatto sapere al sindacato che si sta facendo di tutto per reperire il personale necessario ma “che questa ricerca non ha al momento portato alcun frutto”.

“Abbiamo appreso – aggiunge – che alcuni pazienti positivi al Covid19, per la loro particolare situazione, sarebbero stati portati in alcuni Pronto soccorso per ricevere le cure del caso.  Questa drammatica situazione sembra non potere essere gestita dalla Direzione della Sereni Orizzonti, che infatti ha  chiesto aiuto alla Protezione civile, all’Asp e alle istituzioni”.

SICILIA, POSTI LETTO COVID IN ESAURIMENTO

ORLANDO CHIUDE LE SCUOLE: POLEMICA CON LA REGIONE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 12 NOVEMBRE

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 12 NOVEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI