Coronavirus, il bollettino della Sicilia del 13 dicembre: ricoveri in aumento, incidenza al 5,14%

Il calo dei contagi è solo una “illusione ottica”, è sempre così quando viene diramato il bollettino dopo la giornata domenicale. I 782 nuovi casi (circa 250 in meno) emergono da un numero si tamponi processati nettamente inferiore, poco più di 15.000. È quanto si legge nel bollettino di oggi, lunedì 13 dicembre 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

La riprova arriva dall’incidenza dei casi positivi, giunta al 5,14%: un dato che ha scarsa rilevanza “scientifica” ma che può essere un indicatore.

D’altro canto continuano ad aumentare con regolarità anche i ricoveri. Con i 4 pazienti in più l’occupazione delle terapie intensive ha superato la quota “psicologica” di 50 e anche nei reparti ordinari il saldo di giornata è più 15.

Continuano ad aumentare anche gli attualmente positivi, segno che il “saldo” tra nuovi contagi e nuovi guariti è tutt’altro che rassicurante.

I morti ufficializzati nel bollettino sono 5 ma solo due si riferiscono in realtà all’ultimo giorno.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

Attuali positivi: 16.504 (+486)
Deceduti: 7.287 (+5)*
Dimessi/guariti:  310.817 (+291)

Ricoverati totali: 450 (+15)
Ricoverati in terapia intensiva: 52 (+4)

Totale casi: 334.608 (+782)
Tamponi: 7.748.057 (+15.193)

Nota: i decessi riportati si riferiscono ai seguenti giorni: n.2 al 12 dicembre; n.2 all’11 dicembre, n.1 al 10 dicembre

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 13 DICEMBRE 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 13 DICEMBRE 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 12 DICEMBRE 2021

COVID, PRIMO CASO DI VARIANTE OMICRON IN SICILIA. MUSUMECI: “È VACCINATO, SOLO LIEVI SINTOMI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI