Coronavirus, il bollettino della Sicilia del 30 settembre: 500 casi, ancora giù i ricoveri

Continua a oscillare il dato dei contagi in Sicilia (oggi sono 500, il più alto d’Italia), ma i morti comunicati restano in singola cifra (seppure ancora segnati dalle ormai consuete note “retroattive”) e i ricoveri scendono ancora. É quanto si legge nel bollettino di oggi, giovedì 30 settembre 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

L’incidenza si attesta intorno al 2,40% ma anche oggi in Sicilia si segnala un calo di 27 unità per quanto concerne il totale di posti letto occupati.

La nota odierna (oltre al solito “recupero” di decessi in realtà avvenuti nei giorni precedenti a oggi) annuncia stavolta anche il recupero di 296 positivi dell’anno 2020 – oggi guariti – comunicati solo oggi dall’Asp di Palermo.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

Attuali positivi: 14.409 (-858)
Deceduti: 6.819 (+7)*
Dimessi/guariti: 277.148 (+1.647)

Ricoverati totali: 545 (-27)
Ricoverati in terapia intensiva: 63 (-2)

Totale casi: 298.376 (+500)
Tamponi: 6.293.575 (+20.480)

La Regione Sicilia comunica che in seguito in data odierna ha ricevuto ha ricevuto dal laboratorio principale dell’ASP di Palermo la trasmissione dei risultati dei tamponi per la ricerca di RNA SARS-CoV-2 riferiti all’anno 2020. Pertanto il dato cumulativo dei casi comunicato in data odierna include 296 positivi dell’anno 2020. Ugualmente il dato cumulativo dei tamponi molecolari comunicati in data odierna include 3634 tamponi relativi all’anno 2020. I decessi comunicati oggi sono avvenuti: n. 1 il 29/09/21 – n. 5 il 28/09/21 – n. 1 il 27/09/21.

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 30 SETTEMBRE 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 30 SETTEMBRE 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 29 SETTEMBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI