Coronavirus, il bollettino della Sicilia del 7 agosto: 27 contagi, l’allarme di Musumeci

Altri 27 casi di nuovi contagi fanno pensare che la Sicilia non è più l’isola felice di qualche settimana fa. Tanto che il presidente della Regione Musumeci oggi ha affermato che “saranno i numeri che ci diranno se dobbiamo chiudere di nuovo tutto. Ho lanciato un appello 15 giorni fa mi pare che questo appello non sia stato raccolto e quindi non escludo che ci possano essere misure ulteriormente restrittive”.

Quattordici sono migranti e 13 siciliani. A Ragusa il picco con 16 positivi, di cui 13 migranti. A Catania ci sono altre sei positivi. A Messina i positivi sono tre mentre uno Palermo. Infine l’ultimo a Caltanissetta ed è un migrante.

Il numero totale dei casi sale dunque a quota 3.396, come conferma il bollettino quotidiano di oggi, 7 agosto, diffuso dal Ministero della Salute.

Non si sono stati né guariti né nuovi decessi per cui anche il totale degli attualmente positivi sale di 27 unità e si attesta a quota 369.

In aumento sensibile anche i ricoverati (+ 4, totale 41) mentre restano invariati quelli in terapia intensiva, 4.

I tamponi processati sono stati 2.412 per un totale di 291.872.

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 6 AGOSTO

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 7 AGOSTO 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI