Coronavirus, in arrivo l’ordinanza di Musumeci: “Linea del rigore ma chiusure parziali”

Linea del rigore ma con chiusure parziali. Così la Regione Siciliana preannuncia la firma nelle prossime ore da parte del presidente Musumeci della nuova ordinanza sul fronte dell’emergenza Coronavirus, allo scopo di anticipare e contenere il diffondersi del contagio nel territorio siciliano.

In una nota si legge che il governo regionale prende atto “delle proposte avanzate dal Comitato tecnico scientifico siciliano per limitare il contagio del Coronavirus nell’Isola” e che nel pomeriggio è prevista un’interlocuzione con il ministro della Salute per valutare, congiuntamente e nello spirito di leale collaborazione, alcune delle proposte da adottare nel territorio siciliano.

Alla luce anche dei rapporti sull’andamento epidemiologico redatti dagli esperti, l’ordinanza  – si legge – avrà come filo conduttore la “linea della fermezza e del rigore” seppure con chiusure parziali, allo scopo di anticipare e contenere i contagi.

Tra le proposte del Cts, quella di fermare le lezioni in presenza per tre settimane dal secondo anno di liceo in poi e procedere a uno screening di massa specifico per il personale e gli studenti di superiori e università; anticipare la chiusura dei ristoranti alle 23 (anticipata però alle 21 nelle zone a rischio); rimettere limitazioni al trasporto pubblico, con una capienza ridotta al 50%.

CORONAVIRUS, VITTORIA “ZONA ROSSA”? PER ORA NO

CORONAVIRUS, I DATI DELLA SICILIA DEL 22 OTTOBRE

CORONAVIRUS, TORRETTA DICHIARATA “ZONA ROSSA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI