Coronavirus in Italia, il bollettino del 13 ottobre: +5.901 contagi e 41 morti

Nuovo record post lockdown: 5.901 nuovi contagi in Italia e 41 morti. È quanto si legge nel bollettino di oggi, martedì 13 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

La curva dei contagi continua a salire e non è un caso che si sono moltiplicate anche le raccomandazioni alla prudenza dei palazzi Governativi che proprio oggi hanno dato alla luce un nuovo Dpcm con misure restrittive.

I nuovi casi sono circa 1.300 in più rispetto ai 4.619 di ieri, con 112.544 tamponi, circa 27mila più di ieri. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 365.467. In leggero aumento anche l’incremento delle vittime: 41 in un giorno, mentre ieri erano 39, per un totale di 36.246.

Schizza l’aumento dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: in sole 24 ore ci sono 62 pazienti in più in rianimazione per un totale di 514 (ieri erano 452). Dal bollettino del ministero emerge anche che è stata superata la soglia dei 5mila ricoverati nei reparti ordinari: sono 5.076, 255 più di ieri.

Gli attualmente positivi sono 87.193, con un incremento rispetto a domenica di 4.429: di questi 81.603 sono in isolamento domiciliare (+4.112). I dimessi e guariti, infine, sono 242.028, con un incremento di 1.428.

Ancora una volta la Regione con più casi è la Lombardia con 1.080 casi, seguita da Campania con 635, Piemonte 585 e Lazio 579.

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 12 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 13 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI