Coronavirus in Italia, il bollettino del 14 ottobre: record di contagi, +7.332

Record dell’anno. 7.332 contagi e 43 morti. È quanto riferito nel bollettino di oggi, mercoledì 14 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

La situazione insomma si fa sempre più allarmante, e la curva dei contagi è in costante aumento. Oltre 1.800 contagi in Lombardia, oltre 800 in Campania, il virus si estende a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale. Sono addirittura sedici, anche questo è un record, le regioni con un numero di casi superiore a 100.

Quello di oggi è il record assoluto di contagi in Italia per il coronavirus: il dato più alto prima di oggi si era registrato il 21 marzo, con 6.557 casi in un giorno: in quel caso, però, i tamponi fatti furono 26.336 mentre stavolta ne sono stati fatti 152.196, il record dall’inizio dell’emergenza. Il totale dei casi è adesso di 372.799.

Le 43 vittime sono due più di ieri e portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 36.289. Cresce anche il numero degli attualmente positivi: secondo i dati del ministero ad oggi sono 92.445, con un incremento rispetto a martedì di 5.252. Di questi, 5.470 sono ricoverati nei reparti ordinari, 394 in più nelle ultime 24 ore, 539 sono in terapia intensiva, con un incremento di 25 rispetto a ieri, e 86.436 sono in isolamento domiciliare (+4.833). Meno evidente la crescita dei dimessi e dei guariti: sono 2.037 in un giorno che portano il totale a 244.065.

Oltre al 21 marzo scorso, solo in un’altra occasione in Italia si era superata la soglia dei 6mila contagi giornalieri: il 26 marzo furono 6.153, ma anche in quel caso furono eseguiti solo 36.615 tamponi, quattro volte meno di quanti ne sono stati fatti nelle ultime 24 ore.

È ancora la Lombardia ad avere il maggior numero di nuovi casi, con un incremento di 1.844 rispetto a ieri. Seguono la Campania (+818), il Veneto (+657), la Toscana (+575), il Lazio (+543), il Piemonte (+499).

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 13 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 14 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI