Coronavirus in Italia, il bollettino del 16 marzo: 20.396 contagi, 502 morti

Migliora sensibilmente la situazione in Italia ma solo sotto il profilo dei contagi. I nuovi contagi sono stati 20.396, più di ieri, ma a fronte di quasi 370.000 tamponi (ieri 179.000). È quanto si legge nel bollettino di oggi, martedì 16 marzo 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

Il rapporto tra test effettuati e casi positivi è sensibilmente calato: dall’8,5% di ieri al 5,52% di oggi.

Il dato molto negativo, purtroppo, viene dal numero dei morti che si è impennato: 502 vittime nelle ultime 24 ore con il totale che sale oltre quota 103.000.

E l’altro dato negativo arriva dai ricoveri: ben 859 in più (siamo sopra quota 29.000) con altre 99 terapie intensive in più: gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 319 (ieri erano 243). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.098 persone, con un incremento nelle ultime 24 ore di 760.

In Italia ci sono 536.115 attualmente positivi, con un aumento rispetto a ieri di 5.758. Dall’inizio della pandemia sono invece 2.619.654 i guariti e dimessi, con un incremento nelle ultime 24 ore di 14.116.

Torna a essere la Lombardia la regione con più casi, oltre 4.200. Seguono Campania, Emilia Romagna e Piemonte con oltre 2.000 casi; poi Veneto, Lazio, Toscana e Puglia con oltre 1.000 casi.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 536.115
• Deceduti: 103.001 (+502)
• Dimessi/Guariti: 2.619.654 (+14.116)
• Ricoverati: 29.354 (+859)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.256 (+99)
• Tamponi: 45.171.694 (+369.375)

Totale casi: 3.258.770 (+20.396, +0,63%)

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 16 MARZO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 16 MARZO 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 15 MARZO 2021

“ESTREMAMENTE VULNERABILI”, APERTE IN SICILIA LE PRENOTAZIONI /COME FARE

QUALI CATEGORIE RIENTRANO NEGLI “ESTREMAMENTE VULNERABILI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI