Coronavirus in Italia, il bollettino del 16 novembre: i contagi scendono a 27.000

Balzo indietro ragguardevole della curva dei contagi: sono 27.354 i nuovi contagi. Calano anche i morti che sono 504. È quanto riferisce il bollettino di oggi, lunedì 16 novembre, diffuso dal Ministero della Salute.

Il dato, come sempre avviene di lunedì, risente della giornata festiva di ieri dove sono stati processati meno tamponi rispetto alla media: 150.000 contro i 192.000 di ieri e gli oltre 200.000 dei giorni feriali della scorsa settimana.

In realtà sale ancora in Italia il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati, sfiorando il 18% (precisamente il 17,92% e cresciuto di pochi decimi di punto percentuale). Sono 152.663 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore secondo l’ultimo bollettino, circa 43 in meno rispetto al giorno precedente.

Sono 70 i nuovi pazienti in terapia intensiva in Italia nelle ultime 24 ore. In tutto sono 3.492 le persone in rianimazione. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 489, con il totale che sale a 32.536.

In totale i casi di coronavirus in Italia dall’inizio dell’epidemia – compresi vittime e guariti – sono ora 1.205.881. I morti sono arrivati a quota 45.733. Gli attualmente positivi sono 717.784 (+5.294), i guariti e dimessi 442.364 (+21.554). In isolamento domiciliare ci sono ora 681.756 persone (+4.735 in 24 ore).

Scendono a 4.128 i nuovi casi Covid in Lombardia nelle ultime 24 ore. Seguono la Campania (4.079) e il Piemonte (3.476). Più in basso ci sono l’Emilia Romagna (2.547), la Toscana (2.433) e il Lazio (2.407). Le altre sono tutte sotto i duemila nuovi casi. Sul totale di 504 vittime nelle ultime 24 ore, 99 sono state registrate nella sola Lombardia.

Questo il quadro completo dei dati:

• Attualmente positivi: 717.784
• Deceduti: 45.733 (+504)
• Dimessi/Guariti: 442.364 (+21.554)
• Ricoverati: 36.028 (+559)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.492 (+70)
• Tamponi: 19.031.049 (+152.663)

Totale casi: 1.205.881 (+27.354, +2,32%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 15 NOVEMBRE

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI