Coronavirus in Italia, il bollettino del 17 ottobre: 10.925 contagi e 47 morti

Altri 10.925 contagi con 47 morti. I dati non accennano a fare sconti, confermando l’andamento verso l’alto della parabola. È quanto si legge nel bollettino di oggi, sabato 17 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

Rispetto a ieri, quando si era superata quota diecimila (10.010), sono 915 in più. I decessi sono invece in calo rispetto ai 55 di ieri.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 165.837 tamponi, nuovo record da inizio pandemia. L’incidenza con il numero di positivi (oggi 10.925 in più) è del 6,6%.

In aumento le terapie intensive (+67), che ora sono in totale 705. I ricoveri sono 6.617 (+439), mentre i malati in isolamento domiciliare sono 109.613 (+9.117).

Gli attualmente positivi sono 116.935 (+9.623). I decessi hanno raggiunto la cifra di 36.474 (+47). I guariti sono 249.127 (+1.255).

Sono ancora la Lombardia (2.664) e la Campania (1.410) le regioni italiane che “trainano” l’esplosione del contagio ma il virus ormai è ben radicato in quasi tutte le regioni italiane.

Questo il quadro completo dei dati:

• Attualmente positivi: 116.935
• Deceduti: 36.474 (+47, +0,13%)
• Dimessi/Guariti: 249.127 (+1.255, +0,51%)
• Ricoverati: 7.322 (+506)
• di cui in Terapia Int.: 705 (+67)
• Tamponi: 13.339.041 (+165.837)

Totale casi: 402.536 (+10.925, +2,79%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 16 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 17 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI