Coronavirus in Italia, il bollettino del 2 ottobre: 2.499 nuovi casi, 23 i morti

Più o meno gli stessi dati di ieri, 2.499 nuovi contagi in Italia, con 23 nuovi decessi. Dati quindi che sembrano assestarsi su un gradino più alto rispetto ai giorni precedenti. È quanto emerge dal bollettino di oggi, venerdì 2 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

Sono nove la Regioni con più di 100 contagi e ancora una volta è la Campania a fare registrare il dato più alto con 392 casi, seguita dalla Lombardia con 307. Quella con il numero minore di nuovi casi, 4, è il Molise. In termini percentuali le regioni che hanno fatto registrare il maggior incremento sono Campania +2,99%, Umbria +2,48% e  Sicilia +1,92%.

E’ ancora record di tamponi: quelli effettuati sono stati 120.301, circa duemila in più di ieri. Il totale dei contagiati dall’inizio dell’emergenza sale a 319.908. Stabile rispetto a ieri l’incremento del numero delle vittime: 23 in un giorno, per un totale di 35.941.

Sono 53.997 gli attualmente positivi al Covid 19 in Italia, 1.350 più di giovedì. Crescono i pazienti ospedalizzati: nelle terapie intensive ci sono oggi 294 persone, tre in più nelle ultime 24, mentre nei reparti ordinari sono 3.142, rispetto a ieri 77 in più. Il totale dei dimessi e dei guariti sale invece a 229.970 con un incremento di 1.126 in un giorno.

Da segnalare, a margine dei dati, che dopo la positività dei senatori Marco Croatti e Francesco Mollame, i restanti membri del gruppo M5S a Palazzo Madama sono risultati tutti negativi al tampone.

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 1 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 2 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI